"Su armi chimiche accuse infondate". Il Primato Nazionale in diretta da Damasco

Il presidente americano Donald Trump ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo francese Emmanuel Macron per continuare a coordinarsi sulla risposta "all'atroce uso di armi chimiche in Siria".

Altri 4mila miliziani lasciano Duma - Circa 4mila miliziani saranno presto portati da Duma nella Ghuta orientale con gli autobus a nord della provincia di Aleppo. L'attacco è previsto nell'arco di 72 ore a partire dalla notte scorsa.

"Sale la tensione fra Russian Federation e Usa dopo l'attacco con gas a Duma, " Non possiamo lasciare che atrocita"' come quella in Siria ' 'si verifichino": all'attacco chimico " risponderemo con forza". Eccoci dunque a quello che la stampa ha immediatamente denominato Russiagate, la polemica che ha dominato il dibattito pubblico nei primi due anni della presidenza Trump.




Secondo l'Agenzia Eurocontrol, in Siria potrebbero verificarsi a breve "lanci di bombardamenti con missili aria-terra e/o cruise", minacce che rischiano di disturbare a intermittenza l'equipaggiamento radio di navigazione. Una strage che ha provocato una protesta internazionale. Se ne parla a Buona la prima, il programma di InBlu radio in onda alle 18.13, condotto da Federica Margaritora che intervista Lorenzo Trombetta, corrispondente dell'Ansa in Libano. Poi un attacco a Robert Mueller, il procuratore speciale che indaga sul Russiagate, al quale addebita la responsabilita del peggioramento delle relazioni con Mosca.

"I nostri rapporti con la Russian Federation sono peggiori di quanto sia mai stati, includendo la Guerra Fredda". Anche i russi negano la versione dei fatti.

Related Articles